Lo Shiatsu e il meridiano del triplice riscaldatore

L’energia del triplice riscaldatore è l’unica qualità energetica dei dodici meridiani classici che non corrisponde ad un organo. Il meridiano del triplice controlla tutte le funzioni di difesa. Gli antichi testi cinesi sottolineano che il triplice “ha un nome, ma non una forma” ed ha tre camere. La camera di combustione superiore o riscaldatore, corrisponde alla cassa toracica e agli organi in essa contenuti: cuore e polmoni. La camera di combustione intermedia corrisponde alla parte superiore della cavità addominale, al di sotto il diaframma, con in essa contenuti, stomaco, milza-pancreas, fegato e vescicola biliare. La camera di combustione inferiore si trova nella parte inferiore dell’addome e nel bacino e comprende gli organi, intestino tenue, intestino crasso, vescica urinaria, reni e organi sessuali.
Il meridiano del triplice coordina il lavoro di queste tre camere di combustione e riunisce in un insieme energetico le funzioni di respirazione, circolazione, digestione, escrezione e attività sessuale.
La collaborazione ottimale delle tre camere di combustione permettono all’individuo di conservare il proprio equlibrio nelle situazioni di stress e anche un buon funzionamento del sistema immunitario.
La mancanza di tono del meridiano del triplice riscaldatore si manifesta a volte con predisposizione a riniti e tonsilliti, cervicali, mal di testa, virtigini, sensibilità eccessiva al caldo, al freddo e all’umidità.
L’ipertensione del meridiano può provocare tensione o dolore al collo, alle spalle, alla nuca, infiammazione dei linfonodi o della mucosa nasale. Si manifesta con irritabilità e senso di oppressione al torace, allo stomaco e al bacino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.